Tutorato Fondi MIUR

Con riferimento allo stanziamento previsto dall’art 2 – Assegni per l’incentivazione delle attività di tutorato, didattiche – integrative, propedeutiche e di recupero del DM 198/2003 – Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti (e successivi), l’Università di Pavia dall’a.a. 2004/2005 riceve un finanziamento ministeriale per attività di tutorato ed attività didattico-integrative, propedeutiche e di recupero.

Le borse di studio sono rivolte a:

  • studenti iscritti in posizione regolare ai corsi di laurea magistrale (ovvero 4° – 5° – 6° anno dei corsi di laurea magistrale a ciclo unico) dell’Università degli Studi di Pavia;
  • studenti iscritti ai corsi di dottorato di ricerca attivati presso l’Università degli Studi di Pavia.

Ogni singolo Dipartimento/Facoltà individuerà al proprio interno progetti che perseguano i seguenti obiettivi:

  •  accoglienza delle matricole e di tutti gli studenti che per la prima volta entrano in contatto con la realtà universitaria pavese (studenti trasferiti, studenti Erasmus ecc.);
  • verifica e recupero delle conoscenze minime per l’accesso ai singoli corsi di laurea;
  • verifica e recupero delle conoscenze per i corsi di laurea che accolgono studenti lavoratori;
  • iniziative di didattica integrativa per la risoluzione di punti di criticità (es. corsi ed esami che risultano particolarmente impegnativi o con elevato tasso di insuccesso per gli studenti) individuati all’interno dei corsi di laurea triennale;
  • agevolazione nella scelta e nel passaggio dal triennio alla Laurea magistrale;
  • assistenza agli studenti dei diversi corsi di laurea triennale per quanto riguarda la scelta dello stage e il suo buon svolgimento, mantenendo il contatto tra i docenti responsabili dei singoli corsi di laurea e le organizzazioni ospitanti.

Ciascun  Dipartimento/Facoltà provvederà alla messa a bando dei progetti finanziati.

  • I collaboratori dovranno provvedere all’iscrizione alla gestione separata INPS (Legge 170/2003, art. 1, comma 3) ENTRO 30 giorni dalla data di inizio dell’attività.  ==> ISCRIZIONE ALLA GESTIONE SEPARATA INPS
  • I collaboratori già iscritti alla gestione separata INPS possono produrre copia dell’attestazione rilasciata dall’Ente nella quale risulti l’iscrizione.

>> MODULISTICA MIUR

>> BANDI E GRADUATORIE


RIFERIMENTI DI LEGGE